Giochiamo?


Niente è più serio di un bambino che gioca.
Il gioco è creare mondi, realtà immaginate.
Compito del bambino è renderle reali.
Questa sezione di Kitchen Wishes riguarda i progetti che ci siamo inventati per nostro puro piacere.
Liberi di giocare a briglia sciolta, come maghi adolescenti e streghe bambine.
Le condividiamo per invitarvi a giocare con noi.

__________________________________________________________________________________________

Momenti. Il cibo si anima di suoni, movimenti e visioni


 

 

 

Giovedì 4 giugno 2015 abbiamo dato vita per la prima volta all’esperienza Kitchen Wishes aperta al pubblico! L'evento Momenti è nato per presentare il Team Kitchen Wishes completo di tutti i collaboratori: un gruppo eterogeneo di giovani professionisti che appartengono al mondo della ristorazione, ma anche a quello dell’arte, della comunicazione, dell’intrattenimento. Il risultato è stato di una performance interattiva durante la quale i visitatori sono diventati parte integrante dell’opera, partecipando all’azione semplicemente osservando, assaggiando, sorseggiando ed interagendo con l’ambiente in modo completamente spontaneo.

La splendida location, teatro dell’evento, è lo studio del paseagista Stefano Passerotti, anch'esso luogo alchemico in perfetta sintonia con la filosafia Kitchen Wishes.




Leggi il racconto di chi c'era

 

Guarda le foto di Momenti

 

_____________________________________________________________________________________

Foodfrequency

 



La cucina è un'arte sinestetica, il cui messaggio passa attraverso sapori, profumi, sensazioni tattili -consistenze, temperature- sensazioni visive e, in una certa misura, anche suoni.

Foodfrequency è un' esperienza che porta alla luce i legami sensoriali e percettivi tra il cibo - caratterizzato da provenienze, colori, consistenze, sapori e profumi diversi - e la cucina - il luogo dove il cibo viene conservato, lavato, lavorato, trasformato e cucinato – una dimensione fatta di suoni e percezioni in grado di riportare alla luce ricordi e scatenare sensazioni ed emozioni nuove.
I partecipanti sperimentano una profonda immersione nei sapori della cucina italiana durante l'ascolto, attraverso le cuffie, di suoni bineurali collegati all'origine degli ingredienti e alla preparazione delle pietanze, alternato dall'interazione con un paesaggio sonoro multicanale senza cuffie. Il suono crea una connessione tra la storia del cibo e il suo sapore, grazie all'utilizzo di frequenze specifiche in grado di migliorare l'esperienza del nutrimento.


                                       Vi raccontiamo l'esperienza Foodfrequency!


Foodfrequency è stato ideato e realizzato da un gruppo di professionisti, intervenuti ognuno nel proprio campo di competenza:

  • Sara Lenzi, sound designer e managing director di Lorelei
  • Giulia Massimiliani, chef e ideatrice del progetto Kitchen Wishes
  • Giulio Bettarini, sommelier e ideatore del progetto Kitchen Wishes
  • Michael Byrne, dj producer e live performer
  • Marco Galardi, live performer, compositore e sound engineer